Svuota il frigo!

oldenburg 1963 hopper

Claes Oldenburg con il Cono fotografato da Dennis Hopper nel 1963.

Si è già scritto sullo spreco del cibo e sulle varie strategie, di comunicazione da parte dei mass media e di marketing da parte di alcune catene di supermarket, per contenere questo fenomeno tipico del consumismo più sfrenato e irresponsabile. Tanto per capire l’entità dello sperpero alimentare, esso equivale a 8,7 miliardi di euro l’anno, vale a dire quasi mezzo punto percentuale di PIL. Si buttano nel secchio della spazzatura 1,3 miliardi di tonnellate di alimenti e il 42% di tutta questa immane massa passa per le nostre case. Scelta, pagata, portata a casa, cucinata o lasciata in frigorifero, la merce alimentare è spesso in eccedenza, ed esce dal portone così com’è entrata. Per fortuna sta crescendo anche la sensibilità verso il problema, che unita al buon senso e alle ristrettezze dei tempi, può dar luogo a soluzioni incoraggianti. È di questi giorni la notizia di una nuova iniziativa per contrastare il fenomeno dello spreco, presentata a Bologna nell’ambito del Sana, il Salone internazionale del biologico e del naturale, con un titolo che è tutto un programma: S-Cambia Cibo. Si tratta di un sito web per recuperare le eccedenze domestiche ed è molto facile da usare. Basta infatti iscriversi al sito; mettere in rete gli alimenti che si desidera offrire accompagnati da una foto. Questa offerta apparirà su una mappa che consentirà ad un ipotetico vicino di approfittarne. L’iniziativa, ideata da un gruppo di giovani, ha portato alla nascita di una start-up cooperativa con base a Bologna e sostenuta da Coop Adriatica. Almeno per i bolognesi, da oggi in poi, partire e vuotare il frigorifero non sarà più un problema, ma basterà collegarsi al sito www.scambiacibo.it

Scambia-Cibo-logo-620x360

Se poi avete poche cose in frigo, che neanche avreste la faccia di scambiare con qualcuno, del tipo due o tre zucchine che stanno per morire, un paio di carote, che sono sempre troppe, due o tre uova, avanzi di formaggio (emmenthal, taleggio, brie ecc.) e parmigiano grattugiato, un po’ di latte non scaduto e una cipolla, ebbene prima che sia troppo tardi e per evitare di dover buttare tutto, uscite a comprare della pasta brisè e fate un piccolo regalo agli amici cucinandogli una

Torta Svuotatutto

In padella in un fondo d’olio fate soffriggere la cipolla, aggiungete le zucchine tagliate a fettine sottili e fate cuocere senza che si disfino. Una volta cotte, unitele alle carote precedentemente lessate e tagliate a fettine sottili e lasciate raffreddare. Al posto delle zucchine e delle carote, o in aggiunta ad esse,  vanno bene anche i piselli, peperoni, carciofi e qualsiasi ortaggio avanzato. Insaporite il tutto con sale, pepe e del prezzemolo tritato (va bene anche quello secco). Nel frattempo fate una besciamella (mezzo litro di latte è più che sufficiente) che condite con sale, una grattata di noce moscata e, non indispensabile, il parmigiano grattugiato; fate intiepidire, quindi incorporateci due o tre uova. Alla besciamella (se non avete latte avanzato o voglia di preparare la salsa, va benissimo utilizzare la panna fresca) unite gli ortaggi e mescolate ben bene. A questo punto sistemate la pasta brisè nella forma e versateci il composto, aggiungendo i formaggi tagliati a pezzettini. Mettete in forno a 180° per una trentina di minuti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *