Skip to content →

Il dolce di ricotta e il ciambellone (Norma Santini da Castelraimondo)

Ecco due ricette inviate da Norma Santini di Castelraimondo.

 007 dolce di ricotta_ciambellone_Norma Santini da Castelraimondo web

Dolce di ricotta.

 

ricotta gr 500, ciliege n° 12, zucchero gr 300, cioccolato gr 50, cedro gr 20, pane di spagna gr 150, zucchero bruciato 3 cucchiai

lasciare per una notte la ricotta con lo zucchero

Non essendoci indicazioni sulla preparazione, dobbiamo ipotizzarne una forma in base agli ingredienti. Il pan di Spagna, innanzitutto, è di appena 150 gr, il che ci suggerisce due utilizzazioni: o viene sbriciolato e mescolato con la ricotta, o viene tagliato a listarelle per foderare una forma in cui verrà poi versata la ricotta lavorata con lo zucchero, il cioccolato, il cedro, e quindi guarnito in superficie con le ciliegie e con lo zucchero bruciato o caramellato che dir si voglia. Il dolce va lasciato raffreddare prima di essere servito.

(Per lo zucchero bruciato: ponete la quantità di zucchero occorrente in un piccolo pentolino e mettetelo al fuoco finché ha raggiunto il grado di colorazione rosso-bruno; utilizzatelo immediatamente).

Ciambellone

uova 3, latte 1 bicchiere, olio ½ bicchieri di olio, zucchero 2 etti, 1 cartina, farina a piacere, Mistra e limone grattato 

La preparazione del ciambellone è molto semplice, come tutte le mamme del mondo sanno. E se non siete mamma, e non sapete come si fa, chiedetelo pure in giro. In questa ricetta è da sottolineare l’uso del mistrà, liquore particolarmente usato nelle Marche, soprattutto per i dolci casalinghi o di forno.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Published in memoria ricette

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *